Docenti FCO

LICEO SCIENTIFICO

CLASSEDOCENTE FCO
1 ASBOTTONE GIOVANNI
2 ASTIANO ANNAMARIA
3 ASALBANO NICOLA
4 ASFORTINO TERESA
5 ASDEL COGLIANO FRANCESCA
1 BSFERRAIOLI ANNA
2 BSTORTORA LOREDANA
3 BSD'ALESSANDRO ALFONSO
4 BSSQUITIERI ANIELLO
5 BSAVERSANO ROBERTA
1 CSFERRO MARIA ANTONELLA
2 CSCACCAVALE RAFFAELA
3 CSCRISCUOLO MARIA LUISA
4 CSAMIRANTE ANNA
5 CSD'ANTUONO ANNA
1 DSCUOMO ANNA MARIA
2 DSGALLO EMILIA
3 DSLIVERANI MATTEO
4 DSDE VIVO ENRICO
5 DSPAOLILLO PIETRO PAOLO
1 ESLANDI NICOLETTA
2 ESAUFIERO GIOVANNI
3 ESCALIFANO MARIA LUISA
4 ESCOLASANTO GIUSEPPE
5 ESPISCOPO ANNA
3 FSPASCALE MARIA ROSARIA


LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

CLASSEDOCENTE FCO
1 AAAUFIERO GIOVANNI
2 AAPAGANO PATRIZIA
3 AAPETROSINO ESMERALDA
4 AAPIZZO GIUSEPPA
5 AAD'ANTONIO ANNA
2 BAAVOSSO AMELIA
3 BAGRIECO MARIA ROSARIA
4 BACALDERONE MARCO
5 BAMELUCCI ELIO


LICEO CLASSICO

CLASSEDOCENTE FCO
1 ACCALIFANO SANTINA
2 ACFRESA ADELE
3 ACSABATINO GENNARO
4 ACSMALDONE MARINA
5 ACROSSI RAFFAELE
1 BCFERRAIOLI GIOVANNA
2 BCMANDARA IDA
3 BCSALZANO ROSA
4 BCROBUSTELLI GIUSEPPE
5 BCVITALE RACHELE
4 CCD'ANTONIO IDA


LICEO LINGUISTICO

CLASSEDOCENTE FCO
1 ALGIORDANO ROSSANO
2 ALTORTORA ANGELA
1 BLSELLITTO LIDIA


F.C.O.:

 Facilitatore, Coordinatore  Organizzatore del servizio scolastico  e dell’ apprendimento

 

 

 

 

 

 

Il docente F.C.O. ha il compito di essere:

·         punto di riferimento per i problemi che sorgono all’interno della classe e per le azioni da mettere in atto;

·         responsabile degli esiti del lavoro del consiglio di classe;

·         facilitatore di rapporti fra i docenti e promotore per l’assunzione di responsabilità;

·         moderatore durante gli incontri d’Istituto per il coordinamento delle attività didattiche.

Nello specifico le mansioni in rapporto agli alunni sono:

·         presenta agli studenti la progettazione di classe, il Regolamento d’Istituto, il Patto di corresponsabilità, la normativa generale e particolare delle erogazioni liberali, la Carta dei servizi, il P.O.F e ogni altra regolamentazione funzionale al sistema scuola;

·         si informa sulle situazioni a rischio e cerca soluzioni adeguate in collaborazione con il CdC (tutoraggio);

·         coordina lo svolgimento delle attività degli allievi (gite, assemblee di classe, interventi didattici ed educativi integrativi) e ne raccoglie proposte ed esigenze;

·         controlla che gli alunni informino i genitori su comunicazioni scuola/famiglia, riferendo al Referente di Istituto;

·         accoglie le richieste in merito alle assemblee di classe;

·         tiene i rapporti con i rappresentanti degli alunni diventando il tramite di questi con il CdC e la Dirigenza, tramite i Referenti;

·         coordina e controlla la distribuzione dei carichi di lavoro a casa dei compiti in classe e delle altre verifiche per garantire il necessario equilibrio negli impegni degli allievi;

·         verifica, insieme alla Figura dedicata, con frequenza periodica, le assenze degli alunni;

·         controlla, insieme alla Figura dedicata, assenze, ritardi, uscite anticipate degli studenti, contattando le famiglie direttamente o tramite il Dirigente Scolastico;

·         coordina lo svolgimento del progetto accoglienza nelle classi prime;

·         coordina la preparazione e lo svolgimento delle terze prove per le classi quinte.

Le mansioni in rapporto al Consiglio di Classe:

·         presiede, su delega del Dirigente scolastico (art. DPR 416/74), le riunioni del Consiglio di classe;

·         redige il verbale delle riunioni se presente il Dirigente, in caso contrario nomina un segretario fra i docenti, utilizzando regolare turnazione di impegno tra i docenti, ed è responsabile della sua tenuta;

·         redige il documento di progettazione della classe nella parte comune e la archivia;

·         verifica che i colleghi abbiano illustrato la progettazione disciplinare agli alunni;

·         verifica ogni mese la corretta compilazione del registro di classe (firme, argomenti, assenze, giustificazioni);

·         relaziona in merito all’andamento generale della classe;

·         illustra obiettivi/competenze, metodologie, tipologie di verifica per predisporre la programmazione;

·         propone le visite guidate e i viaggi di istruzione per la classe in collegamento funzionale con la Commissione viaggi;

·         coordina interventi di recupero e valorizzazione delle eccellenze;

·         mantiene continui contatti con i colleghi per valutare la regolarità dell’attuazione della progettazione didattica, l’esistenza di problemi generali di disciplina o rendimento, la necessità di interventi di recupero;

·         verifica il corretto svolgimento di quanto concordato in sede di programmazione della classe;

·         propone riunioni straordinarie del CdC;

·         cura la stesura del Documento del CdC delle classi Quinte per gli Esami di Stato e la preparazione della documentazione necessaria per gli Esami integrativi o di idoneità;

·         coordina la predisposizione del materiale necessario per le operazioni di scrutinio finale (schede personali ecc.);

·         conosce e utilizza con abilità la modulistica occorrente per le riunioni del consiglio di classe, seguendo le istruzioni della relativa procedura.

In rapporto alla Direzione della scuola:

·         condivide la visione dell’Istituto che è espressa nel POF;

·         è referente rispetto alla Dirigenza del Liceo (Dirigente Scolastico e suoi Collaboratori);

·         è punto di riferimento per il Dirigente scolastico ed i colleghi, specie i supplenti, coi quali mantiene costanti ed opportuni contatti.

In rapporto ai genitori:

·         svolge funzioni di collegamento con i genitori e gli allievi e ne raccoglie le osservazioni e le proposte per presentarle al consiglio di classe e, se del caso, direttamente al DS o a suo delegato;

·         informa e convoca i genitori degli alunni in difficoltà;

·         tiene rapporti con i rappresentanti dei genitori della classe e ne chiede e promuove il contributo;

·         verifica ad inizio d’anno le firme dei genitori sul libretto delle assenze con timbro della scuola;

·         cura l’informazione periodica dello stato di apprendimento e profitto degli alunni documentandone e archiviandone i documenti, predisponendo comunicazioni periodiche alle famiglie al fine di fornire complete e tempestive informazioni sul rendimento didattico, sulle assenze, i ritardi e la disciplina;

·         assume l’iniziativa, ove ne ravvisi la necessità, di contatti anche telefonici con la famiglia;

·         si fa promotore, in presenza di problemi urgenti, per la convocazione di riunioni straordinarie del consiglio;

presiede l’assemblea dei genitori convocata per l’elezione dei rappresentanti dei genitori nel consiglio di classe e illustra la normativa relativa allo svolgimento delle elezioni e al funzionamento degli organi collegiali.